• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Sab10242020

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

La classifica delle scuole italiane. Competizione o guida nella scelta? La situazione in FVG

La classifica delle scuole italiane. Competizione o guida nella scelta?

Trieste – Si chiama “Indice FGA” e sta per Indice Fondazione Giovanni Agnelli, l’istituto fondato a Torino nel 1966 per ricordare il centenario della nascita del noto senatore.  La fondazione si occupa della ricerca nel campo delle scienze sociali e l’indice che ha elaborato serve a stilare una classifica delle migliori scuole italiane.

Classifica valida per chi si fida delle leggi della statistica e crede nell’esistenza dei criteri di una valutazione oggettiva e infallibile.  Con queste premesse sono stati considerati 4.400 licei al fine di stabilire quali siano i migliori, ma non a scopo agonistico (come sottolinea Elkann) bensì per guidare nella scelta quegli studenti che ancora sono incerti e che potranno decidere in quale scuola iscriversi sulla base della sua performance.

Ma anche messa così, è difficile sfuggire alla tentazione di fare confronti – a esempio – tra istituti di uguale indirizzo nella stessa città. E non solo per studenti e genitori, ma anche per docenti e dirigenti che si possono interrogare e meditare su eventuali piazzamenti non brillanti.

Per la verità il Miur ha elaborato un sistema di valutazione molto articolato e complesso – oltre che molto criticabile per gli osservatori dei sindacati e parte del mondo pedagogico - che riguarda gli istituti scolastici italiani.

Ma quanto offre la Fondazione Agnelli è un confronto immediato e un riscontro, in termini di efficacia ed efficienza del corso di studi, al cui richiamo è difficile resistere e che sono consultabili sul sito della fondazione www.eduscopio.it.

I dati emergono dall’osservazione del successo che 716.447 studenti hanno conseguito nel primo anno di università. Per la precisione, gli ultimi esami presi in analisi sono quelli sostenuti entro la primavera 2014 dagli immatricolati dell’ultimo dei tre anni accademici considerati.

Con questi dati, l’indice FGA è il risultato della media dei voti e dei crediti ottenuti. Laddove la media dei voti tiene conto del diverso grado di difficoltà dei corsi di laurea cui si sono iscritti gli studenti della scuola considerata; i crediti dicono quanti crediti universitari sono stati ottenuti dagli studenti della scuola in percentuale su quelli previsti al primo anno di corso.

Il tutto stabilisce l’indice che decreta la preminenza o meno di una scuola su un’altra e che dovrebbe indirizzare la scelta. Il che dovrebbe spingere gli istituti verso un confronto critico o, piuttosto, verso una competizione sul mercato dell’offerta formativa.

Il valore di una simile iniziativa rimane, quindi, una questione aperta.

Ad ogni modo, ecco la classifica FGA dei primi quindici licei della nostra regione:

1 Stellini (UD) 86,25
2 Dante Alighieri (GO) 83,95
3 Convitto P. Diacono (Cividale del Friuli, UD) 83,34
4 Grigoletti (PN) 82,77
5 Petrarca - indirizzo classico (TS) 79,97
6 Leopardi-Majorana (PN) 79,65
7 Puiati (Sacile, PN) 79,59
8 Oberdan (TS) 79,35
9 Dante-Carducci - indirizzo classico (TS) 78,85
10 Duca degli Abruzzi (GO) 78,15
11 Torricelli (Maniago, PN) 78,04
12 Vendramini (PN) 76,82
13 Galilei (TS) 74,80
14 Buonarroti (Monfalcone, GO) 73,98
15 Einstein (Cervignano, UD) 70,59

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.