• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Ven02222019

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Al via stasera la rassegna al Teatro dei Fabbri

Al via stasera la rassegna del Teatro dei Fabbri

Trieste - Tante, tantissime le iniziative che si svolgeranno al Teatro dei Fabbri,il teatro nel cuore della città vecchia di Trieste e diretto da La Contrada, a partire da stasera venerdì 7 con  “I-Doctor sarai bello tu” alle 20.30, il primo appuntamento della seconda edizione “RassegnaTi - il venerdì si va a Teatro!” organizzata dall’associazione Teatro Incontro.

Nel 2009, dopo diversi anni di lavori di restauro, la Contrada ha riaperto a Trieste il Teatro dei Fabbri, in cui per diversi anni ha realizzato corsi di formazione teatrale e rassegne di Teatro. Nel 2013 viene dato in gestione a Isidoro Brizzi che ne fa un cinema d’essai e che conclude le rappresentazioni in luglio del 2016. Da allora la Contrada ha ripreso la gestione diretta dello spazio dove organizzerà le annuali rassegne di Teatro per Ragazzi, spettacoli di prosa, in particolare contemporanea, appuntamenti di musica e eventi culturali nell’ottica della multidisplinarietà e della collaborazione con molti enti culturali della Regione.

Tra questi domani 7 ottobre alle 20.30 si terrà “I-Doctor, sarai bello tu” il primo appuntamento della seconda edizione “RassegnaTi - il venerdì si va a Teatro!” organizzata dall’associazione Teatro Incontro.

Lo spirito della rassegna è dare l'opportunità alle Compagnie e ai Gruppi Teatrali Amatoriali della Regione F.V.G. e a quelle delle Comunità  Italiane dell'Istria di poter presentare i propri spettacoli in lingua italiana al pubblico di Trieste, all'interno di un festival con premiazione finale del miglior spettacolo, migliore attore e migliore attricee spettacolo più gradito al pubblico. L'Associazione Teatro incontro è una compagnia di teatro amatoriale in lingua italiana, fondata nel 1975 da Spyro dalla Porta Xydias e opera a Trieste da più di quarant’anni, offrendo corsi di teatro per non professionisti e mettendo in scena spettacoli di diversi generi teatrali. Il festival autunnale di Teatro Incontro avrà luogo ai Fabbri tra ottobre e novembre con altri 4 appuntamenti.

Il GIT, Gruppo di Iniziativa Territoriale dei Soci di Banca popolare Etica di Trieste e Gorizia presenta il 15 ottobre alle 21 l’iniziativa a ingresso gratuito “Noi siamo il suolo, noi siamo la Terra, monologo per una cittadinanza planetaria”. Si tratta di uno spettacolo teatrale, di e con Roberto Mercadini, poeta, in cui vengono raccontati paradossi, personaggi stralunati, storie comiche, spiazzanti e visionarie ma basate su dati rigorosamente scientifici. Per riflettere sul legame fra ecologia ed economia, sull’interazione tra ecosistemi che sembrano lontani: dai pipistrelli al fatturato della Microsoft, dagli astronauti della NASA agli antichi asceti indù... E ciò che è urgente dire, si può capire ridendo. In apertura di serata, Federico Longobardi, Presidente di Primo Principio, StartUp incubata da Area Science Park, presenterà esempi concreti di soluzioni innovative e ad alto contenuto tecnologico, per agricoltura-ambiente-formazione e cooperazione internazionale.

Lo spettacolo, che ha il patrocinio di AREA Science Park, dà avvio al Mese della Finanza Etica, che si svolge in tutta Italia e sarà preceduta dalla proiezione del cortometraggio “Foto dal campo”di Federico Longobardi.

Ospite Ai Fabbri anche la XXXI edizione del Festival del Cinema Latino Americano di Trieste, l’unico festival di questo genere in tutta Italia, il cui ricco programma è stato presentato oggi durante una conferenza stampa presso la Camera di Commercio di Trieste.

L’edizione XXXI sarà densa di proposte che racconteranno il molteplice e vitale mondo latino americano e che metteranno in evidenza la cultura del dialogo, del confronto e della crescita comune tra America Latina e Italia, paesi geograficamente lontani, ma molto vicini e accomunati dal medesimo humus culturale latino. 13 i film in concorso ufficiale. Oltre 80 i film proiettati. Molti i registi e protagonisti presenti durante il Festival a Trieste.

Altre info: www.cinelatinotrieste.org Date di proiezione in via Fabbri: dal 23 al 26 ottobre e il fine settimana del 29 e 30 ottobre 2016.

Giovedì 27 ottobre primo appuntamento con l’Associazione Italo Americana del Friuli Venezia Giulia e la 36° Rassegna del Cinema Americano in lingua originale, ospite del Teatro ai Fabbri dal 2013. Nove i film in cartellone: il primo sarà “Race” di Sthephen Hopkins e a seguire film come “Trumbo” di Jay Roach, “Elvis&Nixon” di Liza Johnson, “Hail, Ceaser!” dei Fratelli Coen, ma anche film pensati per i più piccoli come “Finding Dory” e “The Jungle Book”. Iscrizione in sede, Piazza Sant'Antonio Nuovo 6 - Trieste, da lunedì a venerdì 16-19 e martedì e giovedì mattina 9-12.

La Contrada stessa porta alcune delle sue iniziative a partire dal 5 novembre: “Fiabe al Ciaccolato”, “A Teatro in Compagnia” e “Ti racconto una fiaba”.

Grazie all’attenzione e ai consensi raccolti con le sue produzioni per i “piccolissimi”, la Contrada ripropone anche quest’anno un ciclo di eventi al Teatro dei Fabbri: FIABE AL CIOCCOLATO. Appuntamenti previsti dal 5 novembre al 17 dicembre, curati da Daniela Gattorno: “Storie di Pirati Bucanieri”, Storie venute dallo Spazio (storie spaziali)”, “Augh! Storie dei Nativi Americani” e “C’è posta per Babbo”. Confermata la consueta apertura con la Festa di Halloween “Dolcetto o scherzetto” il 31 ottobre alle 17.30, per proseguire da novembre, ogni sabato con le fiabe per bambini, il tutto accompagnato dal profumo e dal calore del cioccolato offerto da “Chocolat” di Via Cavana. Tutti gli spettacoli andranno in scena al Teatro dei Fabbri (Via dei Fabbri 2, alle spalle di Piazza Hortis). Biglietto d’ingresso unico 5,00 €.

Dall’11 novembre al 13 novembre 2016 il teatro sarà la sede dello spettacolo della Contrada “Egon e Jim” di Renzo Crivelli per la regia diEnza De Rose e Francesco Godina, prodotto dalla stessa Contrada con Enza De Rose, Francesco Godina, Giacomo Segulia e al contrabbasso Valentino Pagliei. Lo spettacolo sostituisce il precedentemente annunciato “Ostaggi”. Egon Schiele e James Joyce, due grandi artisti, figure controverse del loro tempo, s’incontrano nello spettacolo “Egon e Jim” e nell’immaginario del Prof. Renzo Crivelli, esperto di Joyce, sul Molo San Carlo (oggi Audace) a Trieste davanti a un cavalletto, quasi per caso; un colloquio che darà inizio ad una profonda amicizia. Il testo, ultimo di una trilogia, è stato recentemente dato alle stampe con la prestigiosa prefazione di Antonio Calenda e la postfazione di Claudio Magris.

Il 21 novembre si terrà “Zampalesta u cane Tempesta” mentre il 3 febbraio “Le nuove avventure di Bruno Lo Zozzo”spettacoli all’interno della XXXV rassegna per le scuoleA TEATRO IN COMPAGNIA. Biglietto d’ingresso unico 5,00 €.

Per la XXVI edizione di TI RACCONTO UNA FIABA previsti quattro appuntamenti che si terranno alle 11 a partire dal 4 dicembre 2016 “Sisi, Ottone e la cantina musicale”, dal 3 al 6 gennaio ancora appuntamento con “Il gatto con gli stivali”, il 15 gennaio “Magico Ponte colorato” e il 5 marzo “Generale asparago, ovvero la guerra è un asparago”. Biglietto unico 7 euro.

Novembre ospiterà anche l’ACCRI con la decima edizione della rassegna dedicata al cinema africano. Si tratta di un’iniziativa incentrata sui temi del dialogo interculturale e sulla conoscenza del panorama cinematografico africano, dell’Asia e dell’America Latina. L'ACCRI, associazione di cooperazione internazionale, realizza eventi per sensibilizzare la cittadinanza sulle relazioni tra Nord e Sud del mondo, i diritti umani, la salvaguardia dell'ambiente. Gli eventi hanno l'obiettivo di gettare ponti di dialogo tra le persone e le culture. La rassegna di cinema africano “Travelling Africa” si inserisce tra questi obiettivi e arriva quest’anno alla decima edizione; negli anni molte proiezioni sono state realizzate in collaborazione con il Teatro dei Fabbri e anche in occasione della decima edizione vorremmo proseguire il percorso iniziato insieme e quindi portare giovani, adulti, bambini ad avvicinarsi alle tematiche interculturali.

Tra le iniziative del 2017 oltre alle già citate attività del Teatro Ragazzi ci sarà ancora tanto cinema, teatro, letture e musica classica.

 

Campagna abbonamenti al Teatro Rossetti: ultimi giorni per i rinnovi

Campagna abbonamenti al Teatro Rossetti: ultimi giorni per i rinnovi

Trieste - “Martedì 4 ottobre importante scadenza della Campagna Abbonamenti del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: saranno infatti messi in vendita i posti non riconfermati dai “turni fissi” e verranno accettate eventuali variazioni di posto. Continua regolarmente la vendita di tutti gli altri tipi d’abbonamento e dall’11 ottobre al via anche la prima tranche di prenotazioni”.

Entra nel clou la campagna abbonamenti del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Dopo il tempo di prelazione per la riconferma dei “turni fissi” – chiusosi venerdì 30 novembre – da martedì 4 ottobre, per chi desidera un nuovo abbonamento a “turno fisso” sarà il momento di scegliere ed acquistare il proprio posto.

Saranno infatti messi in vendita proprio a partire da martedì 4 ottobre i posti non riconfermati dai turni fissi e sarà anche possibile effettuare eventuali variazioni di posto.

Prosegue intanto regolarmente la vendita di tutti gli altri tipi di abbonamento, ed in particolare degli abbonamenti “con le stelle”: per questi abbonati è importante invece la data dell’11 ottobre.

Partirà lì infatti la prima tranche di prenotazioni: per la Prosa si prenoteranno i posti per Play Strindberg di Dürrenmatt con gli straordinari Maria Paiato, Franco Castellano e Maurizio Donadoni diretti da Franco Però – spettacolo che inaugura la stagione il 25 ottobre – e per Das Kafeehaus con la regia di Veronica Cruciani e la Compagnia Stabile. Si prenoteranno inoltre i posti de Le Olimpiadi del 1936, lo spettacolo con Federico Buffa. Per il Musical e la Danza andranno invece in prevendita i posti per The Rocky Horror Show e per il Romeo e Giulietta dello Junior Balletto di Toscana.

Per informazioni, acquisti e prenotazioni ci si può rivolgere alla Biglietteria del Politeama Rossetti e presso tutti i punti vendita dello Stabile regionale.

Ulteriori informazioni sul sito www.ilrossetti.it e al tel 040-3593511.

La Notte si fa Blu: i teatri di Trieste aperti per una notte di spettacoli dedicati al mare

La Notte si fa Blu: i teatri di Trieste aperti per una notte di spettacoli dedicati al mare

Trieste – Per il secondo anno i maggiori teatri di Trieste – la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, il Teatro Stabile Sloveno, La Contrada - Teatro Stabile di Trieste e Bonawentura/Teatro Miela – si raccolgono attorno alla Barcolana: l’evento più atteso dell’anno, che celebra la simbiosi fra la città e il suo mare. Ed in attesa della celeberrima regata regalano un’ondata” ininterrotta e variopinta di musica e spettacolo, di appuntamenti ispirati al mare e aperti al pubblico dei residenti e turisti.

Inserita fra gli appuntamenti della Barcolana 2016, la “Notte Blu” si terrà domenica 2 ottobre, a partire dalle ore 18 e proporrà – di “approdo in approdo”, di teatro in teatro – una serie di spettacoli tutti diversi, accattivanti che il pubblico potrà seguire fino a notte inoltrata, spostandosi da un teatro all’altro passeggiando o usufruendo del servizio di navette organizzato da Trieste Trasporti.

Il percorso fra i teatri sarà reso ancor più magico dalla presenza di molte vele che la Barcolana ha messo a disposizione e che ogni teatro “userà” a proprio modo: si parte dal mare, alle ore 18.

Il Teatro Lirico Giuseppe Verdi, inaugurerà la “staffetta teatrale” con un concerto eseguito dall’Orchestra diretta dal Maestro Francesco Quattrocchi. Il Maestro è reduce dal successo ottenuto inaugurando con “Il barbiere di Siviglia” di Rossini e con un Concerto Sinfonico, la nuova Dubai Opera, proprio alla guida dei complessi artistici del Teatro Verdi. Per la Notte Blu sarà proposto “Sogni sulle Onde” una fantasia di brani musicali fra i più celebri della tradizione lirica italiana, sulle cui note tutti possono sognare: da Gioachino Rossini a Giuseppe Verdi, da Amilcare Ponchielli a Giacomo Puccini.

Il secondo “approdo” sarà, al Teatro Orazio Bobbio dove alle 19.30, Sara Alzetta interpreterà “La cameriera del Rex” monologo di Pietro Spirito. La messinscena è curata da Alessandro Gilleri, e si avvale delle musiche di Francesco De Luisa. La cameriera Alice vive dall’interno, dal ventre e nei segreti della nave, le contraddizioni e la decadenza di un’epoca destinata al naufragio. Intreccia la sua esistenza all’epopea del Rex - il transatlantico più grande mai costruito in Italia fino al 1991 - varato nel 1932, vanto della marineria italiana durante il ventennio fascista. Il Rex, che conquist il Nastro Azzurro nell’agosto del 1933 coprendo a velocità da record la distanza fra Genova e New York, venne affondato l’8 settembre 1944 dagli aerei della Raf, informati dai partigiani, nel tratto di mare fra Capodistria e Isola, dove il relitto giace tuttora.

Alle 20.30 al Teatro Sloveno ci si “immergerà” nel “Deep Blue” ideato da Igor Pison: un originale progetto che armonizza estratti da “(Il mio) Novecento” di A. Baricco/ P. Jurinčič interpretati dall’attrice Patrizia Jurinčič e interventi del gruppo vocale e strumentale Mi jn Uane diretto da Anastasia Purič, alle suggestioni della mostra collettiva del Gruppo Assopuntoniente. La storia del pianista sull’oceano è narrata da una cantante che – si immagina – sul transatlantico Virginian abbia collaborato con il leggendario pianista: egli, una notte, ha suonato soltanto per lei. Questa prospettiva permette a Patrizia Jurinčič di presentarsi come attrice e cantante, che da sola racconta e al tempo stesso crea dal vivo la colonna sonora dello spettacolo, facendo rivivere i personaggi della storia, ma anche lo spirito dei viaggi oltreoceano del secolo scorso, accompagnati da canzoni immortali. Ma i canti saranno anche quelli delle genti dell’Adriatico settentrionale e dei gruppi virili che raccontano nelle melodie della tradizione, storie di mare, pesca e amori sulle sponde di Italia, Slovenia e Croazia.

Alle 22.00 le vele della Barcolana sosteranno al Politeama Rossetti, dove andrà in scena “Racconti di costa e di mare” con Andrea Germani, Lara Komar, Bruno Nacinovich, Elvia Nacinovich e il delicato e cullante apporto musicale del Quartetto Iris. Attraverso le pagine di Marisa Madieri, Claudio Magris, Nelida Milani, Antonio Quarantotti Gambini, Milan Rakovac, Paolo Rumiz, Giani Stuparich saranno evocate le emozioni del grande orizzonte di mare che unisce popoli e culture diverse. Voci di scrittori che amano il mare, che sanno interpretarne la mutevolezza, raccontarne le tradizioni, i mestieri, che ne evocano le avventure. Uno spettacolo che alterna stili, radici, sensibilità poetiche, periodi storici diversi, e li rifrange nelle interpretazioni di una compagnia mista, in cui confluiscono i talenti di due interpreti dello Stabile regionale e di due attori del Dramma Italiano di Fiume, che collaborano a questo progetto.

E si ritornerà infine al mare, agli ormeggi del Porto Vecchio, alle 23.29, quando al Teatro Miela si alzerà il sipario su “La crociera dello Snark” di Jack London, reading musicale a cura di Pupkin Kabarett con Laura Bussani, Stefano Dongetti Alessandro Mizzi (voci) e Riccardo Morpurgo al pianoforte ed in collaborazione con Massimo Navone. Nella serata si evocherà l’inizio per Jack London dell’avventura che ogni velista e appassionato di mare ha fantasticato almeno una volta nella sua vita: quella di costruirsi una barca e partire per il giro del mondo. E da qui in poi sarà un susseguirsi di sogni, attese trepidanti, rinvii e paradossali inconvenienti, rilanci entusiastici, e soprattutto spese pazze che crescono giorno dopo giorno fino al tanto sospirato varo. E poi inizia finalmente l’avventura, quella vera, il contatto con l’Oceano, le sue onde e i suoi orizzonti oltre il  ‘Golden Gate’ verso i Mari del Sud… “La crociera dello Snark” vuole essere anche un prologo al Jack London Tribute di novembre, l'omaggio del Miela al grande scrittore americano.

I biglietti per il concerto in programma al Teatro Verdi sono in vendita esclusivamente presso la biglietteria del Verdi. I biglietti per gli spettacoli in programma al Teatro Orazio Bobbio, al Teatro Stabile Sloveno, al Politeama Rossetti e al Teatro Miela sono acquistabili presso le biglietterie del Bobbio, dello Sloveno e del Rossetti (ciascuna biglietteria vende i biglietti anche degli altri teatri coinvolti nella Notte Blu).

Si consiglia a tutti di acquistare i biglietti in prevendita, in modo da evitare possibili rallentamenti in biglietteria la sera degli spettacoli.

Ricordiamo che la collaborazione di Trieste Trasporti, garantisce in quest’edizione un servizio gratuito di navette riservate agli spettatori della “Notte Blu” così organizzato: alla fine del concerto al Teatro Verdi, le navette partiranno dalla fermata Rive/Prefettura, alla volta della fermata di Piazza Perugino/via Conti. Al termine dello spettacolo al Teatro Sloveno le navette ripartiranno dalla fermata di Piazza Perugino/via Conti per la fermata di Via Giulia/Rossetti dalla quale ripartiranno a fine spettacolo per riaccompagnare gli spettatori sulle Rive al Teatro Miela.

Per ulteriori informazioni:

Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: www.ilrossetti.it - tel 040.3593511 ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel 0403593530

Fondazione Teatro lirico Giuseppe Verdi:  www.teatroverdi-trieste.com - tel 040 672 2111 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 040 6722 223

Slovensko stalno gledališče/Teatro Stabile Sloveno:  www.teaterssg.com ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel +39 040 2461369

La Contrada - Teatro Stabile di Trieste:  Teatro Stabile di Trieste: www.contrada.it - tel 040.948471 ufficio stampa: uffiQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bonawentura/Teatro Miela:  www.miela.it - tel 040/365119 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Ufficio Stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.