• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer06192019

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

A Trieste tutto esaurito per “Lecchini, cortigiani & penne alla bava” di Marco Travaglio. Le foto

A Trieste tutto esaurito per “Lecchini, cortigiani & penne alla bava” di Marco Travaglio. Le foto

Trieste - Tutto esaurito al Teatro Bobbio di Trieste per “Lecchini, cortigiani & penne alla bava al servizio dei potenti che ci hanno rovinati”, il nuovo capitolo della saga dello show condotto da Marco Travaglio e Giorgia Salari. Lo spettacolo, a data unica, si è svolto il 17 dicembre.

Luci e allestimento sempre uguali e costanti sul palcoscenico, perché la scena è riempita dal racconto di fatti reali e riconducibili alla tragica situazione politica e sociale italiana.  

Sono infatti i gesti e le smorfie a far capire e ridere (tragicamente) sulla realtà corrotta e falsa della grande stampa della nostra nazione, dove si racconta come i giornalisti, gli intellettuali e gli opinionisti più servili del mondo hanno beatificato, osannato, magnificato, propagandato e smarchettato la peggior classe dirigente del mondo, issando sul piedistallo politici incapaci di ogni colore, manager voraci, imprenditori falliti che hanno quasi distrutto l’Italia e stanno completando l’opera.  

Marco e Giorgia non si nascondono dietro a dubbi o parole non chiare nel far capire quanta corruzione e sporchi interessi ci siano dietro ai principali quotidiani direttamente controllati dal palazzo del potere e, aggiunge Travaglio, ricambiati totalmente, purché si rimanga attaccati a poltrone comode e calde, mantenute dai sacrifici di milioni di Italiani che pagano tasse sempre più assurde e onerose.

Si parte con un confronto tra due premier di "sicuro successo" come Mussolini e Renzi (dove non si capisce chi sia il migliore) e si prosegue tra le vie degli ultimi 30 anni di sciagurata amministrazione politica, con personaggi al limite del grottesco, che sono riusciti a trascinare nel baratro una nazione che poteva vantarsi di avere la miglior costituzione del mondo, scritta e poi lasciata marcire o usata solo per il comodo di chi avrebbe dovuto proteggerla e farla rispettare.  

Arriva pure Fantozzi a chiudere con una frase celebre per far capire dove vanno a leccare certe lingue sempre più lunghe e lascive.

Sul sito promo music le prossime esibizioni di Slurpshow.

  • slurp-10
  • slurp-11
  • slurp-12
  • slurp-14
  • slurp-15
  • slurp-16
  • slurp-17
  • slurp-18
  • slurp-2
  • slurp-20
  • slurp-21
  • slurp-22
  • slurp-23
  • slurp-24
  • slurp-3
  • slurp-4
  • slurp-5
  • slurp-7
  • slurp-8
  • slurp


(Fotogallery di Stefano Savini - tutti i diritti riservati)

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.